Paolo Stefano Rambaldi

(La Colla, Coldirodi, 1803 – Firenze, 1865)

Nato a Coldirodi nel 1803, uomo di chiesa e patriota, il Rambaldi aveva trascorso gli anni della maturità a Firenze, dove ricoprì la carica di Rettore del Seminario, e dove visse l’esperienza risorgimentale. Se con tutta probabilità, come dimostrano i testi della sua biblioteca, il Rosmini fu tra i suoi maestri di pensiero, come appare dall’interessante epistolario fu certo in contatto diretto con il Gioberti, con Pellegrino Farini, con Silvio Pellico ed altre figure di spicco del Risorgimento.

Impegnato nell’opera di educatore e in un personale aggiornamento culturale, il Rambaldi dichiara anche nei suoi scritti una perenne fiducia nella cultura come mezzo di emancipazione del popolo e come veicolo verso una fede “non per istinto”, ma “razionabile ed illuminata”.